vastedda della Valle del Belìce DOP

  Il progetto Sicilia in Pizza è stato ideato da Le Trazzere del Gusto insieme al Consorzio di Tutela della Vastedda del Belìce DOP.
Durante la manifestazione i Maestri Pizzaioli e i Pizzaioli selezionati per ciascuna provincia hanno preparato le loro pizze con materie prime esclusivamente siciliane e con l’immancabile Vastedda della Valle del Belìce DOP.
Alla fine 9 selezioni provinciali sono state scelte da una giuria costituita dai rappresentanti di Slow Food, ONAF e Cronache di Gusto tra oltre 70 artisti della pizza siciliana.
Anche il pubblico, presente numeroso a tutte le serate, è stato chiamato a esprimere la sua preferenza e grazie al suo voto è stata assegnata una Menzione di Gradimento alla creazione più apprezzata.


Scarica la presentazione dell'evento

I tre punti fondamentali della manifestazione sono:
INGREDIENTI SICILIANI : Tutte le pizze saranno realizzate esclusivamente con materie prime del territorio siciliano.
ARTISTI DELLA PIZZA : Le creazioni saranno proposte da Maestri Pizzaioli e Pizzaioli selezionati da tutta la provincia.
UN SOLO VINCITORE : Una giuria sceglierà la pizza che rappresenterà la provincia nella selezione regionale.

info su : www.siciliainpizza.it

vastedda della Valle del Belìce DOP La selezione regionale del 23 Giugno

vastedda della Valle del Belìce DOP   Alla fine è stata di Gianluca Graci la pizza più apprezzata tra le 9 selezioni provinciali.
Pizzaiolo di “Sarda salata, pizza & spaghetti” a Licata (Agrigento), Gianluca Graci ha conquistato la giuria con "Robba", la pizza preparata con Vastedda della Valle del Belìce Dop, guanciale di Suino nero dei Nebrodi e mandorle siciliane.


Secondo posto per Alessio Mataffesi della pizzeria “Traminer” a Barcellona Pozzo di Gotto (Messina).
Alessio ha presentato la sua "ruota del carretto siciliano”, realizzata con farina di Timilia e di grano tenero dei monti Iblei, Vastedda della Valle del Belice Dop, mozzarella siciliana, carpaccio di vacca Cinisara, pomodoro datterino di Scicli Dop, mandorle di Noto, miele di mandarino da Ape Nera sicula e Zucchine biologiche,

Terzo posto, ex aequo, per Francesco Mannina di “Agriturismo Vultaggio” (Trapani) e Fabio Putrino di “Osteria Pane, Olio e Sale” a Mascalucia (Catania).
Mannina ha ideato “Zagara Bianca” con farina biologica del Simeto, farina bio integrale di Tumminia, Vastedda della Valle del Belìce Dop e coppa di maialino nero dei Nebrodi, limone, rucola e olio di propria produzione.
Fabio Putrino si è presentato con “Piacere nostro” utilizzando Vastedda e verdura maritata etnea, olio EVO Nocellara etnea, lardo di Suino dei Nebrodi e cipollotti freschi .

vastedda della Valle del Belìce DOP Le quattro le pizze faranno parte del menu “Sicilia in Pizza: la Vastedda della Valle del Belice Dop sposa la pizza” con cui si vuole valorizzare il formaggio a pasta filata e tutti gli altri ingredienti rigorosamente made in Sicily.
I 70 locali aderenti all’iniziativa di Trazzere del Gusto hanno iniziato questa valorazzazione con l'ospitare le selezioni provinciali. Da ora in poi ogni locale potrà personalizzare ulteriormente il menu con altre pizze.

A decretare il vincitore delle selezioni provinciali e della selezione regionale sono stati i giudizi dei rappresentanti di Slow Food, ONAF e Cronache di Gusto.