Consorzio di tutela della Vastedda
  della Valle del Belìce DOP

vastedda della Valle del Belìce   Il consorzio difende il patrimonio storico-culturale e produttivo della Sicilia tutelando il caratteristico formaggio a pasta filata ottenuto interamente da latte di pecora. Costituito da oltre 50 soci fra produttori di latte, produttori di formaggio e istituzioni pubbliche, il consorzio promuove, tutela e valorizza il formaggio Vastedda della valle del Belìce DOP attraverso manifestazioni, eventi e proposte.
Produttori Vastedda DOP Risultati del consorzio

  Fu un antico casaro siciliano che lavorando il latte delle sue pecore dal quale produrre formaggio mise la pasta nelle fuscelle, i caratteristici contenitori di giunco.
Quando la lavorazione iniziò ad inacidirsi a causa del caldo, l’antico casaro tentò di porvi rimedio immergendola in acqua calda, come per la ricotta.
  Grazie a quella particolare tecnica la pasta iniziò a filare, che posta poi in un piatto prese la caratteristica forma a focaccia. Fu così che nacque la prima forma di Vastedda della Valle del Belìce.

vastedda della Valle del Belìce DOP
Denominazione d'origine protetta

  La “Vastedda della Valle del Belìce” ha ottenuto la Denominazione d’origine protetta (DOP) dall’Unione europea, il cui regolamento è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea in data 29 ottobre 2010.
Scarica il Disciplinare di Produzione
La denominazione di origine protetta “Vastedda della Valle del Belìce” D.O.P. è riservata esclusivamente al formaggio a pasta filata, ottenuto con latte di pecora allevata nella Valle del Belìce.

vastedda della Valle del Belìce DOP   Occorre tutta la maestria dei casari siciliani per adattare la tecnica della filatura al latte ovino. La Vastedda della Valle del Belìce racchiude tutti i segreti di un'antica tradizione.
Ottenuto esclusivamente dal latte di pecora razza valle del Belìce, una varietà autoctona nella valle.
Disciplinare Vastedda DOP Pecora del Belìce

Formaggio dal colore bianco avorio e dal sapore dolce, fresco, con un gusto lievemente acidulo ma mai piccante.
La sua particolare lavorazione lo rende leggero e digeribile, diminuendo la massa grassa presente e mantenendo invariati i livelli di proteine, vitamine e sali minerali.
Vastedda DOP Gastronomia valle del Belìce
vastedda della Valle del Belìce DOP

vastedda della Valle del Belìce DOP   Le radici della vastedda della valle del Belìce appartengono ai territori dei comuni di Santa Margherita Belìce, Contessa, Sambuca, Menfi, Partanna e Montevago.
La valle del Belìce è posta nella parte sud-occidentale della Sicilia e ospita il bacino del fiume omonimo che si estende tra le province di Palermo, Trapani e Agrigento.
Proprio il fiume Belìce caratterizza questi territori, fertili e produttivi, che videro nascere e prosperare la civiltà ellenistica.
Area di produzione Legame col territorio

vastedda della valle Belìce   La Valle del Belìce. Pochi fanno attenzione all'accento grave posto sulla i di Belìce.
Belìce, che da nome sia al fiume che alla valle, deriva dall'arabo Bil'ch o dalla pronuncia locale Belìch, antico castello posto sulla confluenza dei due rami del fiume.
Trasformato poi in Bilìchis nel periodo normanno, il nome arriva ai giorni nostri in Belìce o come dicono i siciliani lu Bilìci.

Vastedda Vastedda Vastedda Vastedda Vastedda Vastedda Vastedda